Chiudi
Cerca
Filters

La produzione: pecore siciliane, zafferano e pepe nero
Il Piacentinu Ennese è un formaggio pecorino e si produce artigianalmente, con tecniche tradizionali immutate nel tempo.

Il Piacentinu Ennese nasce dalla lavorazione del latte ovino intero di pecore autoctone siciliane, al quale si aggiunge caglio di agnello. La cagliata si cuoce a una temperatura di circa 45° e poi si rompe per ridurne i granuli.

 

Dopo essere stata rotta, la cagliata viene tagliata in pezzi grossolani e sistemata in canestri di giunco dove sarà, salata a secco e lasciata riposare per almeno sessanta giorni. La particolarità del Piacentinu Ennese sta nell'aggiunta di zafferano e grani di pepe nero, che ne caratterizzano il sapore. Successivamente, si lascia maturare il formaggio sotto scotta per 3-4 ore, dopo le quali si lascia riposare per una giornata intera.

 


Dopo circa un settimana si passa alla fase di salatura a secco, che viene praticata a mano su ciascuna forma. Per il mese successivo, il Piacentinu Ennese viene continuamente rivoltato, in modo da spalmare il sale su tutti i suoi lati. I formaggi che superano i 30-40 giorni di stagionatura, vengono salati nuovamente.

Scrivi una recensione
  • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
  • Pessimo
  • Eccellente

Cell. 348 2506837 | info@ilchiccoduva.eu

Il Pecorino Piacentinu Ennese è un formaggio pecorino e si produce artigianalmente, con tecniche tradizionali immutate nel tempo.
Il Piacentinu Ennese nasce dalla lavorazione del latte ovino intero di pecore autoctone siciliane, al quale si aggiunge caglio di agnello.
La cagliata si cuoce a una temperatura di circa 45° e poi si rompe per ridurne i granuli.

Forma da 3/4 kg.
Il prodotto è disponibile in 7 - 10 giorni lavorativi.
€101,50

La produzione: pecore siciliane, zafferano e pepe nero
Il Piacentinu Ennese è un formaggio pecorino e si produce artigianalmente, con tecniche tradizionali immutate nel tempo.

Il Piacentinu Ennese nasce dalla lavorazione del latte ovino intero di pecore autoctone siciliane, al quale si aggiunge caglio di agnello. La cagliata si cuoce a una temperatura di circa 45° e poi si rompe per ridurne i granuli.

 

Dopo essere stata rotta, la cagliata viene tagliata in pezzi grossolani e sistemata in canestri di giunco dove sarà, salata a secco e lasciata riposare per almeno sessanta giorni. La particolarità del Piacentinu Ennese sta nell'aggiunta di zafferano e grani di pepe nero, che ne caratterizzano il sapore. Successivamente, si lascia maturare il formaggio sotto scotta per 3-4 ore, dopo le quali si lascia riposare per una giornata intera.

 


Dopo circa un settimana si passa alla fase di salatura a secco, che viene praticata a mano su ciascuna forma. Per il mese successivo, il Piacentinu Ennese viene continuamente rivoltato, in modo da spalmare il sale su tutti i suoi lati. I formaggi che superano i 30-40 giorni di stagionatura, vengono salati nuovamente.

Il Chicco d'Uva - Magazine